Museo diocesano d’Aversa

All’interno del Duomo duecentesco di Aversa, d’epoca normanno svevo, si colloca il museo diocesano che espone le opere d’arte provenienti della cattedrale. L’allestimento congeniale all’ambiente che l’ospita, permette di salvaguardare, conservare e tutelare dalla caducità del tempo, le testimonianze artistiche e storiche del passato.

I capolavori custoditi oltre a descrivere e raccontare una cultura, quella normanna, determinante per la città durante XI-XII secolo, percorre gli sviluppi e mutamenti storici del luogo. Il nucleo racchiuso nel deambulatorio è il risultato di una mostra del 1990 “La Cattedrale nella storia.

Aversa 1090-1990. Nove secoli di arte”, che raccoglie reperti architettonici e scultorei, oltre che arredi liturgici e reliquiari presenti nel duomo (lastre marmoree di San Giorgio col drago e dell’Elefante turrito, bassorilievi degli antichi stipiti della porta principale del Duomo, la Natività di Pietro Negroni e Girolamo Cardillo).

L’altro nucleo che caratterizza l’esposizione si colloca nelle Sale del Baldacchino (trono per l’esposizione eucaristica in argento e pergamene dell’XI sec.), di Loreto (Madonna del Gonfalone di Francesco Solimena, il reliquiario la Sacra Spina) e di San Sebastiano (sette tavole quattrocentesche di Angiolillo Arcuccio)

Fonte: In Campania
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati