Parchi con una storia

Creato da Cosimo dei Medici nel 1545, qui gli studenti di medicina si cimentano nello studio di piante medicinali. Per i bambini può essere molto interessante, soprattutto per la collezione di specie carnivore... attenti alle mani! Chiuso il mercoledì e festivi, gli altri giorni è aperto dalle 9 alle 13 e il sabato fino alle 17. I bambini fino a 6 anni non pagano, dai 6 ai 14 entrano a prezzo ridotto. Per informazioni: tel. 055 2757402. Il fiore-simbolo di Firenze: a lui è dedicato il Giardino dell’iris, in piazzale Michelangelo. È aperto solo per 4 settimane (nel 2011 dal 25 aprile al 20 maggio, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19) e bisogna approfittarne per ammirare le tremila varietà di iris che crescono in una stupenda posizione panoramica. Per informazioni: tel. 055 483112. Al Giardino del museo Stibbert, tra una pianta e l’altra, i bambini possono incontrare sculture classiche, rovine, un laghetto su cui si erge un misterioso tempio egizio! Qui è possibile fare merenda all’ombra di ippocastani, pini, lecci, tigli e cipressi e giocare a “Indovina la pianta!”. L’ingresso, in via F. Stibbert, è gratuito ed è chiuso il giovedì. L’orario estivo è 9-19, quello invernale 9-16, mentre primaverile e autunnale 9-17. Per informazioni: 055 486049. Nel Giardino di Boboli,è invece proibito fare picnic o correre. E allora con cosa si possono intrattenere i ragazzi? Con giochi di fantasia, come far finta di essere un duca o una regina del passato a passeggio nel giardino. Realizzato a metà del Cinquecento su incarico di Eleonora di Toledo, moglie di Cosimo I, Boboli è stato preso a modello di giardino all’italiana, ricco di statue, grotte e fontane. Chiuso il primo e l’ultimo lunedì del mese, è aperto, da novembre a febbraio, dalle 8.15 alle 16.30, in marzo dalle 8.15 alle 17.30, da aprile a maggio e da settembre a ottobre, dalle 8.15 alle 18.30, da giugno ad agosto, dalle 8.15 alle 19.30. L’ingresso è gratuito fino a 18 anni e la biglietteria chiude un’ora prima. Per informazioni: tel. 055 294883.

Il divieto di fare picnic vale anche per il Parco di Villa il Ventaglio, in via Aldini, che ha come caratteristica quella di avere ampi prati, ideali per correre e inventare giochi. Chiuso il 1° gennaio, il 1° maggio e a Natale, è aperto da novembre a febbraio, dalle 8.15 alle 16.30, a marzo e ottobre, dalle 8.15 alle 17.30, ad aprile, maggio e settembre, dalle 8.15 alle 18.30, da giugno ad agosto, dalle 8.15 alle 19.30. L’ingresso è gratuito. Per informazioni: tel. 055 580283. La Grotta degli animali dalle pareti rivestite da mosaici colorati, conchiglie e ciottoli, incanta i piccoli visitatori del Parco di villa medicea di Castello, in via di Castello, da vedere anche la Grotta, la Fontana di Ercole e Anteo, animata da giochi d’acqua. Chiuso il secondo e terzo lunedì del mese, è aperto a marzo e ottobre, dalle 8.15 alle 16.45, con chiusura posticipata di un’ora con l’inizio dell’ora legale e anticipata di un’ora con la fine dell’ora legale; ad aprile, maggio e settembre, dalle 8.15 alle 18.30, da giugno ad agosto, dalle 8.15 alle 18.35; a novembre e febbraio dalle 8.15 alle 15.40. L’ingresso è gratuito, per informazioni: 055 454791.

Praticamente confinante la villa medicea della Petraia, in via della Petraia a Castello. Il giardino fu ideato dalla famiglia Medici, solita riposarsi nella villa lontana dalla vita cittadina, attraverso tre terrazze sovrapposte. Nel Parco di Villa di Petraia c'è un terrazzamento intermedio, chiamato Vivaio, con una grande vasca piena di pescioloni; dietro la villa si pare invece il parco romantico, ricco di alberi. Chiuso il secondo e terzo lunedì del mese, è aperto a marzo e ottobre, dalle 8.15 alle 16.45, con chiusura posticipata di un’ora con l’inizio dell’ora legale e anticipata di un’ora con la fine dell’ora legale; ad aprile, maggio e settembre, dalle 8.15 alle 18.30, da giugno ad agosto, dalle 8.15 alle 18.35; a novembre e febbraio dalle 8.15 alle 15.40. L’ingresso è gratuito, info 055 452691.

Fonte: Firenzeturismo
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati