Palio di Ferrara

Ufficializzato nel 1279, il Palio di Ferrara è generalmente ritenuto il più antico del mondo. Da sabato 5 maggio, con la rituale benedizione dei Ceri in Cattedrale, la competizione tre le 8 contrade (quattro rioni all’interno delle mura e quattro borghi all’esterno) torna a animare la città estense. Quasi un mese di eventi ricreano il clima della grande festa popolare tra le strade pedonali, le piazze caratteristiche, il Castello degli Este e gli antichi palazzi.

Teatro delle gare giovanili degli sbandieratori, domenica 6 maggio, la piazza Municipio, dove il week end successivo (12-13 maggio) i giochi degli sbandieratori e dei musici vedranno protagonisti molti dei campioni d'Italia.

Sabato 19 maggio il momento più spettacolare, con il fiabesco corteo storico lungo Ercole d'Este e le coreografie all'ombra del Castello: occasione anche per l'iscrizione dei campioni da parte di Borghi e Rioni. In vista poi delle gare di domenica 27 maggio, dal venerdì 25 piazza Ariostea diverrà teatro delle prove obbligatorie dei cavalli.

La prima cerimonia, il 5 maggio, si svolge nella Cattedrale. I quattro Palii, (San Romano per la Corsa dei Putti, San Paolo per la Corsa delle Putte, San Maurelio per la Corsa delle Asine e San Giorgio per la Corse dei Cavalli), vengono benedetti dall’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio. Nel Duomo a partire dalle ore 21.00, si riuniscono, precedute dalla corte ducale, le otto contrade che provengono dalle loro sedi sfilando in imponenti cortei formati da musici, sbandieratori, dame, cavalieri, paggi ed armigeri.

Seguono i successivi sabato e domenica le esibizioni degli sbandieratori. Uno dei momenti più spettacolari sarà sabato 19 maggio, in notturna, con il maestoso corteo storico formato dalla Corte Ducale e dalle otto contrade (1500 figuranti). Infine l'appuntamento dell'ultima domenica di maggio nella piazza Ariostea, dove si disputano le quattro tradizionali corse al palio di Ferrara: la corsa dei putti (per il palio rosso di San Romano), la corsa delle putte (per il palio verde di San Paolo), la corsa delle asine (per il palio bianco di San Maurelio) e la corsa dei cavalli (per palio giallo di San Giorgio). Un occasione unica per scoprire o riscoprire Ferrara: città degli Este, città delle biciclette, città del Palio!

Fonte: Alessio Maurizi - I Like Italy
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati