Pate di fegatini

Un classico della cucina tradizionale toscana. Uno di quei piatti di cui si dice che come li fa la mamma non li fa nessun altro. Un piatto per cui ciascuno crede di possedere il segreto che li rende speciali.

La salsa dei crostini toscani è un paté particolare a base di fegatini di pollo. Non so se è giusto chiamarlo paté, perché i paté di solito sono densi e lisci, questo invece un po’ più granuloso, ma diciamo che assomiglia a un paté di fegato.

Lo si serve su dei crostini di pane bianco di tipo fine, la frusta, ma può anche essere servito su fette di pane tagliate non troppo spesse. In alcuni posti ho visto anche condirci la pasta. I fegatini e i cuoricini di pollo devono essere puliti, lavati e asciugati per bene.

Si fa un battuto di cipolla e prezzemolo che si fa soffriggere nella padellina con una noce di burro aggiungendo subito dopo i fegatini (e cuori) di pollo così da farli rosolare insieme al battuto. Una volta che sono cotti (bastano pochi minuti a fuoco vivo) si tritatno finemente e si rimettono in padella. Si aggiunge una manciata di capperi dissalati tritati, una punta di pasta d’acciuga ed il burro. Si fa legare il tutto a fiamma bassissima e dopo che il burro si è completamente fuso ed amalgamato si aggiunge il vin santo.

Fonte: Cookaround
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati