Terme in Valtellina

Arriva dicembre e scatta la voglia di montagna e soprattutto di neve. Ma non sempre il binomio accontenta tutti e così alla parola montagna si potrebbe associare la parola relax. Ed è quello che senza troppi compromessi offrono la Valtellina e l’alta Lombardia. Che tra sci, bellezze storico-culturali e prelibatezze gastronomiche offrono anche acque termali. Sinonimo da sempre di relax e benessere. Concentrate in due zone: il bormiese e la Valmasino. Le acque calde valtellinesi sono note fin dai tempi dei Romani e hanno rigenerato Imperatori, nobili e generali. Le più famose sono le acque delle Terme di Bormio che offrono tutto quello che può chiedere chi ama l'acqua: piscina natatoria, piscine relax, parco con vasche esterne termali, acquafun, e possibilità di cure mediche convenzionate. Da visitare assolutamente i Bagni vecchi di Bormio, dove immergesi nelle calde acque termali, tra grotte e giochi d’acqua.

La stupenda cornice dei Bagni di Masino Terme Spa è un angolo di natura incontaminata. Tra fitti boschi, rupi a picco e cime maestose è il luogo ideale per ritrovare il gusto del tempo, e dimenticare lo stress. La fama della fonte termale era già consolidata nel XV secolo e oggi al posto di una semplice capanna sorgono due raffinate strutture, l’Hotel Terme Bagni Masino di antica tradizione e il nuovo Relais Bagni Masino. L’acqua termale sgorga dalle rocce a una temperatura di 38°C ed è particolarmente usata per i bagni terapeutici.

E per chi volesse stare al passo con i tempi c’è l’AquaGranda Livigno Wellness Park, venti mila metri quadrati tra vasca ludica, vasca relax con tetto panoramico in vetro, zona benessere e chaise longue per bere un drink in accappatoio guardando le montagne in un paesaggio, come si dice, mozzafiato. Della serie “andate pure a sciare che io intanto vi aspetto qui”.

Fonte: Alessio Maurizi - I Like Italy
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati