Natale in Val D’Aosta

Sci, arte, gastronomia, cultura. E ancora spettacoli, concerti, falò, fiaccolate. In Valle d’Aosta per le feste natalizie non manca davvero nulla. L’atmosfera dei piccoli borghi tradizionali dove il tempo sembra essersi fermato fa da sfondo ad una serie di eventi che completano l’offerta turistica di una regione attrezzatissima per gli sport invernali.

A partire dai classici mercatini di Natale dove cercare ispirazione per i regali o anche soltanto curiosare tra i prodotti degli artigiani locali. L'appuntamento più atteso è probabilmente quello con il Marché Vert Noel che dura fino all'8 gennaio. Per l’occasione, in piazza Caveri, ad Aosta viene riprodotto un villaggio alpino, con le sue strade e piazze addobbate, gli chalets in legno e, perfino, un vero bosco di abeti.

Il 10 e il 17 dicembre, poi, sempre nel capoluogo di regione, piazza Chanoux diventa la platea ideale per la tradizionale Mostra-mercato di Natale. Ma i mercatini, durante le feste fanno tappa anche a Bionaz, a Chatillon e a Etroubles, nella valle del Gran San Bernardo. Dal 28 dicembre al 6 gennaio si può visitare la Mostra mercato dell'antiquariato di Capodanno di Saint-Nicolas, mentre la vigilia di San Silvestro, a Pre'-Saint-Didier, è dedicata alla 23esima “Foire des Glaciers”, una sorta di antipasto dell’antica e celebre Fiera

Sul versante musicale, poi, la regione offre un ricco programma di concerti di musica sacra e popolare. Il 17 dicembre, alle 21, nella Chiesa di Bard è previsto il concerto del pianista e compositore Marco Tarasco mentre il 22 toccherà alla Cattedrale di Aosta ospitare la performance dell’artista gospel James Hall. E il 23, al nuovo Centro congressi comunale di Saint-Vincent, è di scena il “Bal de Tsalende” sulle note delle coinvolgenti melodie delle Alpi del duo Pitularita. La sera della vigilia di Natale, infine, nei pressi di tutte le parrocchie della regione, dopo la Messa di mezzanotte, musiche e canti accompagneranno la distribuzione di dolci, panettone e, per scaldarsi un po’, tazze fumanti di cioccolata e vin brulè.

Fonte: Alessio Maurizi - I Like Italy
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati