Ragioni per evitare il fast food

Uno degli sbagli più grandi che molti commettono è quello di ritenere che un pasto veloce sia capace di limitare i grassi assunti nel corpo: niente di più sbagliato!

I pasti veloci, ancora di più se consumati nei fast food sono dei veri e propri pericoli per la nostra linea, oltre che per la nostra salute.
Gli studiosi di fast food hanno infatti dimostrato l’esistenza di un rapporto diretto tra gli affetti della malattia di Chron o da problemi ulcerosi che spesso hanno durante la loro vita assunto una notevole quantità di glucidi, soprattutto nei fast food.

A Stoccolma in particolare è stato eseguito uno studio che ha interessato 152 malati di Crohn, 145 affetti da rettocolire ulcerose e 305 individui sani. E’ emerso che tutti i soggetti che in passato erano soliti mangiare in fast food almeno due volte alla settimana erano interessati da patologie. Tra gli alimenti più “pericolosi” gli hamburger e gli hot dog, seguiti da senape e ketchup, da patatine fritte e da bibite gassate.

Questi stati non sono da considerarsi in assoluto, basti pensare che gli americani si sono scagliati contro questi studi annullando e confutando le conclusioni dello studio sopraccitato.

Anche dal Giappone giungono teorie interessanti. Abitudini alimentari simili a quelle seguite dai monaci Zen che si nutrono di grano e farinacei portano il livello di colesterolo ad abbassarsi notevolmente.

Chiariti gli effetti del fast food sulla salute, passiamo ad analizzare quelli che sono gli effetti sulla linea. I cibi serviti nei fast food sono estremamente grassi di per sé, ma è proprio lo stile del fast food, le quantità servite, l’abbondanza di sale, ketchup e maionese a rendere pericolose le catene fast food. Attenzione quindi a non cedere spesso alla tentazione fast food. Limitate il consumo di hamburger e hot dog ad una volta a settimana e tenetevi leggeri al pasto successivo.
Fonte: Spaziodieta
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati