Brescia culinaria

La cucina bresciana è fortemente tradizionale e moderna al tempo stesso e varia a seconda dei paesi che si visitano. La zona dei laghi si contraddistingue per i piatti di pesce cucinato in tutte le salse. Nelle zone pedemontane, invece, paste alle erbe aromatiche, numerose qualità di formaggi, come il gustoso Bagoss. Nella bassa bresciana, zona di allevamenti e caccia sono ottimi gli insaccati e i piatti a base di selvaggina.
Il clima dolce e la coltura dell’olivo lungo le rive dei laghi di Garda e d’Iseo, fanno figurare tra i prodotti tipici lombardi anche l’olio di oliva. L’olio extravergine, prodotto sul lago di Garda ha un gusto e un aroma eccezionali, decretati anche dal riconoscimento dell’Unione Europea, DOP. Piatto tipico delle Valcamonica è la salsiccia di castrato di pecora, un trito di carne magra mondata, mescolata a brodo sgrassato ottenuto dalle ossa ovine.
Altra produzione della Val Camonica è lo strinù, insaccato tipico cotto sulla brace o sulla piastra, ottimo anche in umido o bollito. Infine i piccioni ripieni alla bresciana, che richiede l’accostamento di vini particolari quali il Valcalepio rosso. Tra i formaggi lo stilter delle zone prealpine e del lago di Iseo, il casolet dell’adamello e le formagele, piccoli formaggi a forma cilindrica dal sapore dolce e delicato e un aroma che riporta il palato ai mille profumi delle erbe alpine. E infine...il vino. Gli appassionati enologi non potranno fare a meno di provare i Franciacorta. Tra i DOC, il Botticino, il Capriano del Colle, Trebbiano e Rosso, il Cellatica. Tra i doc del Garda: il classico bianco e Rosso, il San Martino della Battaglia, il Lugana.
Fonte: Brescia Web
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati