Genova da scoprire

Superba per la storia che racconta. Superba per le architetture antiche che ne ingentiliscono le vie. Superba per quelle moderne che testimoniano la sua voglia di esplorare. Superba per i giardini che la colorano. Superba per i capolavori d’arte che offre ai suoi ospiti. Superba per la natura che la ospita.
 Così è Genova, una porta ("Ianua") tra la terra e il mare, punto di incontro e di conoscenza. Crocevia di culture e popoli fin dall’antichità, Genova è da sempre il respiro profondo di una terra che dal mare assorbe l’aria per vivere, oggi come ieri. La sua storia la racconta con generosità, mostrandone la ricchezza e la bellezza in ogni angolo del suo nucleo antico.Stretti e caratteristici "carruggi" si insinuano tra alti edifici, lungo il tracciato della pianta medievale, solo apparentemente disomogenea ma in realtà ben definita dalle strade principali, che si snodano sia verso il litorale sia verso l’interno.

Splendidi palazzi, sfarzose chiese, facciate decorate da stucchi e affreschi, preziose collezioni d’arte, richiamano alla mente il "secolo dei Genovesi", periodo d’oro per lo sviluppo culturale della città.

Camminare tra le vie, le piazze e i vicoli di Genova è una sorpresa continua. Dietro ad ogni angolo c’è un piccolo o grande tesoro che aspetta di essere scoperto. L’entroterra la sua storia la racconta attraverso il prodigioso lavoro dell’uomo.

Un susseguirsi di paesaggi diversi che dalla costa rocciosa rapidamente si trasformano in dolci colline, per poi alzarsi verso l’alto nella fascia appenninica e alpina.Una natura selvaggia che solo l’ostinazione e l’amore della sua gente ha saputo domare, trovando il giusto equilibrio tra il rispetto dell’ambiente e i bisogni dell’uomo. Ampi terrazzamenti ricoperti da ulivi e vigneti interrompono la fitta vegetazione dell’entroterra, con le distese di castagno che si estendono fino al bordo di verdi valli e prati fioriti. Un clima particolarmente mite, un territorio impervio modellato ad opera d’arte e la passione dei genovesi: tre elementi indissolubili, materia prima degli eccellenti prodotti tipici che portano il marchio di questa terra, primo fra tutti l’olio extra vergine di oliva. Ripida e rocciosa, addolcita da deliziose baie e insenature, cosparsa di pini, lecci, palme e agavi, a tratti colorata da un arcobaleno di fiori, lambita da un mare che ne assorbe l’incanto, con pittoreschi borghi ad animare il paesaggio, talmente bello da sembrare irreale.
Una terra di contrasti, eppure così armoniosamente legati fra loro. Una meraviglia che pochi luoghi al mondo possono vantare e la costa di Genova è uno di questi.

Arrivando da La Spezia, si incontra il Golfo del Tigullio racchiuso tra Moneglia ad est ed il promontorio di Portofino ad ovest: una gemma incastonata all’estremità di uno dei posti più belli che la natura e l’uomo potesse creare. Il Tigullio è un susseguirsi di bellezze ambientali straordinarie, di calette e spiagge incantate, come la famosa Baia del Silenzio a Sestri Levante, e fondali mozzafiato.

Oltrepassato il promontorio di Portofino , si entra nel Golfo Paradiso che si estende fino alla Grande Genova. Anche la Riviera di Ponente è entrata nel ghota delle vacanze marine con le località di Arenzano e Cogoleto che offrono strutture ricettive e servizi turistici di qualità.
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati