Festival Vittoriale

Si accendono i riflettori sulla calda e ricca estate di Gardone Riviera, in provincia di Brescia. "Una conca marmorea sotto le stelle": così il poeta Gabriele d'Annunzio immaginava il teatro ideale per rappresentare i propri spettacoli, naturalmente immerso nella splendida cornice del Vittoriale, sull'esempio di quello di Wagner a Bayreuth. Ed è qui che fino al 16 agosto, le più grandi stelle delle arti del palcoscenico si alterneranno.

La danza
Con un cartellone ricchissimo, sarà la grande protagonista. Eleonora Abbagnato con l’etoile dell’Opera di Parigi, nobiliterà il galà d’apertura (3 luglio), dedicato a D’Annunzio e alle donne della sua vita, la leggerezza della Poesia nel vento con il Balletto di Pechino (il 13 luglio), i ritmi dell’america latina con la Noche Flamenca (sabato 30 luglio), l’energia travolgente dei Kataklò Athletic Dance Theatre (7 agosto) e lo straordinario finale (il 13 agosto) con le due star dell’American Ballet Theatre Irina Dvorovenko e Maxim Beloserkovsky che metteranno in scena il Gran Gala Il Cigno Nero, ispirato a Il lago dei cigni.

La musica
Gli appuntamenti musicali, sapranno accontentare gli amanti di tutti gli stili. Si va dalla vocalità dirompente dei The Manhattan Transfer (8 luglio), al jazz di Wynton Marsalis e la Lincoln Center Orchestra (il 16 luglio), fino ai ritmi gitani di Goran Bregovic (martedì 19 luglio). Ma ci sarà anche spazio per la leggenda del rock Lou Reed (venerdì 22, già sold out), per i testi istrionici di Vinicio Capossela (26 luglio) e per le melodie leggere e raffinate di Markus Stockhausen e l’Orchestra d’Archi Italiana (sabato 6 agosto).

La scena
E se balletti e musica non fossero sufficienti, il Nuovo Festival del Vittoriale metterà in scena altre tre serate con protagonisti capaci di intrattenere il pubblico in modo diverso. La prima sarà il 5 luglio, con i migliori artisti circensi di tutta Europa che insieme offriranno un irripetibile Gran Gala du Cirque, coniugando l'innovazione del "nouveau cirque" con la tradizione del circo classico. Il 9 luglio sarà poi la volta del paroliere Alessandro Bergonzoni e del suo nuovo spettacolo "Urge". Per finire con la doppia possibilità offerta dalla serata del’11 luglio, con la consegna del premio "Il Vittoriale" al maestro del cinema italiano Ermanno Olmi, seguita da un reading dei Promessi Sposi di e con Massimiliano Finazzer Flory accompagnato sul palco dalla Prima ballerina del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, Gilda Gelati.

Fonte: Alessio Maurizi I Like Italy
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati