Costa degli Etruschi

Il mare limpido, dai colori che sfumano dal verde smeraldo al blu intenso e le spiagge di sabbia chiara come quelle di San Vincenzo e Baratti si alternano alle scogliere intagliate magicamente dal vento, alle folte pinete della costa e alla campagna ricca di colori e di profumi.

Gli insediamenti sul mare, i musei ricchi di reperti etruschi e romani testimoniano l'importanza della storia nella Costa degli Etruschi. Una storia che ci regala anche una vasta tradizione gastronomica aiutata dalla buona pescosità del suo mare, che ci permette di gustare il cacciucco alla livornese, il riso al nero di seppia, crostacei e il riscoperto pesce azzurro. Ma anche la carne, protagonista della gastronomia dell'entroterra, come la "chianina" (razza pregiata) e la cacciagione. Lungo la Strada del Vino e dell’Olio, inoltre, nascono vini come il Sassicaia e l'Ornellaia, famosi in tutto il mondo.

La costa livornese è anche sinonimo di relax e benessere con le terme di Venturina, conosciute già in epoca etrusco-romana, sono oggi un attrezzato centro benessere, dotato di una sorgente naturale con acqua a 36°. La storia vive anche nei borghi medievali come Bolgheri, Populonia, Bibbona, Suvereto, Campiglia, veri gioielli, che sorgono nel verde delle colline a due passi dal mare. Infine il silenzio e la quiete del Parco di Montioni, chiude questo breve excursus nello splendore culturale ed estetico della Costa degli Etruschi.

Fonte: Alessio Maurizi - I Like Italy
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati