Ciliegie

Scoppia l’estate ed è tempo di "prova costume e… ciliegie!". Già, perché al di là dell’apparenza, questo classico frutto estivo sfizioso e gustoso oltre ad essere particolarmente apprezzato da tutti è anche particolarmente indicato quando si è a dieta, in quanto contiene poche calorie (solo 58 per etto). Le ciliegie, infatti, sono costituite dall'ottanta per cento di acqua e sono ricche di potassio, particolarmente utile per combattere cuscinetti e pelle a buccia di arancia. Inoltre, l’alto contenuto di fibre crea una piacevole sensazione di sazietà, consentendoci di controllare la fame e rispettare la dieta. Sono anche diuretiche, lassative e ricche di flavonoidi che aiutano a combattere radicali liberi e invecchiamento. Oltre al potassio, contengono anche una buona quantità di calcio, vitamina A e C.

Per sfruttare al meglio le proprietà delle ciliegie, è consigliabile mangiarle lontano dai pasti, magari sostituendole al normale spuntino. Recenti ricerche condotte sia negli Stati Uniti che in Germania hanno dimostrato che la somministrazione di circa 240 ml di succo di ciliegia al giorno per quattro settimane porta alla riduzione dei valori di acido urico, colesterolo e trigliceridi. Ottime dunque non solo per la dieta e la depurazione dell’organismo ma anche per prevenire e tenere sotto controllo le malattie cardiovascolari e i disturbi a esse correlati.

La raccolta delle ciliegie avviene tra maggio, giugno e luglio. In Italia, uno dei principali produttori di ciliegie a livello europeo, la coltivazione è diffusa principalmente in Puglia, Campania, Emilia-Romagna e Veneto. Al momento dell’acquisto sceglietele senza ammaccature o macchie, di colore uniforme e soprattutto ben mature, in quanto una volta staccate dall’albero, le ciliegie non maturano più. Anche le tradizioni popolari ci suggeriscono di mangiare spesso questo meraviglioso frutto, decantato dagli Antichi Greci come il "Frutto del Paradiso" e simbolo del piacere assoluto. In Giappone, ancora oggi è ritenuto un cibo sacro, in grado di esercitare una influenza positiva, fisica e psicologica su tutto l’organismo.

Fonte: Alessio Maurizi - I Like Italy
Segnala una ricetta

Related Posts / Articoli correlati