Palio delle Repubbliche marinare

Venezia, Genova, Pisa e Amalfi. Quattro città di mare. Quattro antiche repubbliche marinare. Una storia affascinante e avventurosa che nasce attorno al Mille D.C. e dura per secoli. E che ogni anno rivive nel Palio delle Antiche Repubbliche Marinare. Galeoni, marinai, commercianti, pirati ed eroici comandanti sono i protagonisti di una stagione di viaggi per mare e di battaglie per la supremazia su rotte e commerci. Dalle coste italiane, le repubbliche marinare conquistarono porti e città imponendo il loro controllo sulle ricche vie delle merci da e per l’Oriente.

Ogni anno, a rotazione, le quattro principali repubbliche marinare (perché esistettero, anche se con minor gloria e fortuna, anche quelle di Ancona, Gaeta, Ragusa, Trani e Noli) ospitano il Palio che rimette in scena sotto forma di regata le antiche rivalità tra Venezia, Pisa, Genova e Amalfi. Dalla prima edizione, nel 1956, a oggi, il fascino di questa rievocazione è cresciuto convivendo tra l’altro con una manifestazione sportiva di una notevole intensità. La gara fra le imbarcazioni è preceduta da un grande spettacolare corteo, durante il quale ogni "Repubblica" rievoca importanti episodi legati alla storia marinara della propria città.

Ma chi è che riesce, oggi, a menare i remi con maggior abilità e forza? Facile immaginare una supremazia delle città dove la presenza di vogatori è più radicata. Venezia conta, infatti, il maggior numero di vittorie (30). Seguono distanziate Amalfi (9), Genova e Pisa (8). Ma a guardare la tendenza degli ultimi anni si scopre una prevalenza di Pisa e Venezia, con Genova che non vince dall’edizione del 2000. Appuntamento il 12 giugno a Venezia, lungo il Canal Grande.

Fonte: Alessio Maurizi - I Like Italy
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati