Asiago

È ottenuto dal latte di due mungiture, mattutina e serale, mescolato insieme, scaldato a 35° e fatto cagliare naturalmente o con aggiunta di fermenti. La cagliata rotta viene sottoposta a due cotture con temperatura crescente; la massa, scolata dal siero, è posta quindi in fascere col marchio d'origine, nelle quali è lasciata maturare per un minimo di tre mesi. La stagionatura si può protrarre fino a due anni e, in base all’età, l’Asiago si distingue in mezzano (6 mesi), vecchio (1 anno) e stravecchio (2 anni). Si è diffuso in epoca ben più recente, per rispondere ad una crescente richiesta del mercato, l’Asiago pressato, con stagionatura di soli due mesi: ne risulta un piacevole formaggio da tavola con gusto dolce e spiccato sapore di latte a pasta morbida. Il formaggio Asiago è stato insignito del marchio di Denominazione di Origine Protetta DOP della Comunità Europea.

Fonte: Academia Barilla
Segnala una ricetta

Related Posts / Articoli correlati