Sondrio: arte e molto altro

Sondrio e provincia offrono al visitatore la scoperta di autentici tesori d’arte. Il centro della città comprende piazza Garibaldi, caratterizzata da eleganti palazzi neoclassici e dal cinema-teatro Pedretti edificato nel 1820 su disegno dell’architetto Canonica. Da qui si diramano stradine che permettono di visitare la Sondrio antica, rinascimentale, barocca, neoclassica, moderna e contemporanea e sempre da qui si vede il Castello Masegra, con un panorama sui vigneti e sui ghiacciai della Valmalenco. Nel territorio della Valtellina, le torri e i castelli sono numerosi e sorgono sempre in posizioni suggestive e di grande importanza strategica come la Torre detta "de li beli miri" di Teglio, Castel Grumello sopra Sondrio , di Bellaguarda a Tovo di Sant’Agata o quelli di Grosio, per citarne alcuni. E ancora i santuari, come la Beata Vergine di Tirano, la Madonna della Sassella su uno sperone di roccia tra i vigneti alle porte di Sondrio e le tante chiese, che spuntano ovunque e celano veri tesori, preziose espressioni, oltre che di spiritualità, di un interessante percorso artistico lungo la Valle .
Punti di forza del territorio sono sicuramente le attrezzate stazioni sciistiche della "Skiarea Valtellina" che si compone di quattro grandi aree sciistiche: Alta Valtellina, Aprica, Valmalenco e Valchiavenna. Un comprensorio che vanta 400 km di piste per lo sci alpino e oltre 200 km per lo sci nordico in località di fama internazionale come Livigno, Bormio, Santa Caterina Valfurva, Valdidentro/Valdisotto, Aprica, Chiesa in Valmalenco e Caspoggio, Madesimo/Campodolcino, Valgerola alle quali si aggiunge la stazione di sci estivo posta al Passo dello Stelvio.
La Valtellina vive anche d’estate con i suoi splendidi paesaggi che, nei mesi caldi, si accendono di colori da ammirare nei suoi numerosi parchi e riserve come il Parco Nazionale dello Stelvio, il maggior parco naturale italiano, quello delle Orobie Valtellinesi con l’Osservatorio Eco-Faunistico Alpino di Aprica, la Riserva naturale della Val di Mello veri e propri angoli di paradiso protetti e a disposizione degli amanti della natura.

Da Sondrio è facile raggiungere la Valmalenco, luogo ideale per gli amanti dell’escursionismo e dell’alpinismo. Le grandi vette e gli imponenti ghiacciai che la caratterizzano la rendono una zona adatta ad escursioni di vario genere. La valle è di origine glaciale, molto stretta nella sezione inferiore, si divide poi in due parti: un ramo penetra nel massiccio del Disgrazia, l’altro, si addentra nel gruppo del Bernina. Cuore della valle è la località di Chiesa in Valmalenco, importante centro sciistico della regione. Chi ama fare lunghe e rilassanti passeggiate può, invece, percorrere il sentiero Valtellina, un percorso ciclo-pedonale di quasi 150 chilometri che attraversa buona parte del fondovalle della provincia di Sondrio lungo il corso del fiume Adda. Il sentiero è in parte in terra battuta, in parte asfaltato ed è fiancheggiato dall’intensa vegetazione che cresce ai margini del fiume, un territorio di grande pregio ambientale.
Sondrio e dintorni offrono la possibilità di praticare diversi sport: dal trekking al golf, dallo sci all’alpinismo. Il territorio a sud di Sondrio appartenente al Parco delle Orobie Valtellinesi è l’ambiente ideale per il trekking e le passeggiate in mountain bike, mentre a soli 5 km da Sondrio, a Caiolo, vi è un bellissimo campo da golf. Costituiscono i maggiori centri sciistici della zona le stazioni di Chiesa in Valmalenco, Caspoggio e Lanzada. Formano, un comprensorio turistico dotato di una buona ricettività alberghiera ed adeguate infrastrutture per lo sport ed il tempo libero. Contribuiscono a fornire occasioni di svago e relax la piscina coperta, i campi da tennis ed i palazzetti dello sport.
Un appuntamento da non perdere a Sondrio è quello con il Sondrio Festival, Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi che si svolge ogni anno, nel mese di ottobre. Si tratta di un concorso cinematografico internazionale dedicato ai parchi ed alle riserve naturali di tutto il mondo. I suoi obiettivi principali sono la diffusione della conoscenza e della cultura delle aree protette e la sensibilizzazione della popolazione sulle problematiche ambientali. Altra punta di diamante dell’offerta turistica della Valtellina sono le terme, note sin dai tempi degli antichi romani, sono strutture dotate di ogni comfort dove è possibile rilassarsi e godere dei benefici della acque termali ammirando gli splendidi paesaggi montani. Si ricordano le terme di Bormio, i Bagni Vecchi e i Bagni Nuovi di Valdidentro e i Bagni di Masino.

Prodotti tipici della gastronomia locale sono la Bresaola IGP, i formaggi DOP Bitto e Valtellina Casera, le mele IGP della Valtellina, il miele e i funghi. La Bresaola si distingue per la sua caratteristica di essere un salume povero di grassi e, quindi, particolarmente indicato nelle diete. Tra i vari salumi meritano di essere gustate anche le salsicce, i salami, la tipica bondiola e la mortadella di fegato. I funghi sono diffusissimi nel territorio valtellinese e tra questi si distinguono i pregiati porcini che si raccolgono nei fitti boschi della valle. Costituiscono il piatto più conosciuto della gastronomia valtellinese, i pizzoccheri, rustiche tagliatelle di grano saraceno condite con abbondante burro d’Alpe e formaggio Valtellina Casera. Il dolce tipico di questa zona è, invece, la Bisciöla, chiamata anche pan de fich, una pagnotta arricchita di frutta secca, uvetta, noci, fichi, spesso offerta in occasione delle festività natalizie in sostituzione del panettone e del pandoro.
Riveste un ruolo fondamentale nell’agricoltura valtellinese la coltivazione della vite, tanto più se si considerano le difficili condizioni geografiche che obbligano a praticare una viticoltura definita eroica, simbolo del lavoro di generazioni di uomini e donne che hanno saputo trasformare aride rupi in terrazzi vitati dove nascono i famosi vini rossi DOCG (denominazione di origine controllata e garantita): Sassella, Grumello, Inferno, Valgella, Maroggia e, su tutti, lo Sforzato.

Fonte: italia
Segnala una news

Related Posts / Articoli correlati